Grande Carestia delle Patate

Dopo l’importazione dal Nuovo Mondo della Patata, vista la sua tolleranza al clima, la sua alta produttività e il suo indiscutibile valore nutrizionale, la patata è diventata rapidamente la chiave di volta della dieta Irlandese.

Nel 1845 uno strano morbo si è abbattuto sulle coltivazioni Irlandesi. Questa peste era in grado di far marcire interi campi coltivati nel giro di pochi giorni; l’unico modo per fermare la sua diffusione era sradicare l’intera pianta. Il morbo fortunatamente non colpiva le patate già raccolte e stipate. Ma la distruzione dei raccolti fu tale che presto gli Irlandesi furono costretti a mangiare le patate messe da parte dalla semina. Incapaci di coltivare neppure il cibo per sfamare la propria famiglia, figuriamoci di pagare le tasse e gli affitti, migliaia di Irlandesi si ritrovarono improvvisamente in mezzo alla strada. Nel giro di 3 anni, la peste delle patate avanzò e regredì alternativamente, uccidendo complessivamente un milione di Irlandesi, il 10% della popolazione.

Cause della Pestilenza

Secondo l’emerito professor Lindley dell’ University College of London, le cause della carestia sono da ricercarsi nelle condizioni meteorologiche. L’estate del 1845 fu calda e secca fino a Luglio, seguita da un periodo di freddo e di pioggia. Secondo Lindley, le patate crebbero troppo velocemente nel primo periodo ma finirono per assorbire troppa acqua nel secondo. Senza sole per settimane, le patate non furono più in grado di eliminare l’acqua, causando una prematura putrefazione.

Teorie della cospirazione

Secondo una sempre più larga fascia della popolazione Irlandese, la peste è stata invece il risultato dell’irrorazione clandestina di sostanze alchemiche non meglio identificate da parte della corona inglese. A sostegno di questa ipotesi, i complottisti sostengono che la peste si sia diffusa contemporaneamente all’inaugurazione delle prime tratte di Zeppelin tra l’Inghilterra e l’Irlanda. Secondo questi teorici del complotto, i veivoli avrebbero permesso la diffusione su larga scala di composti venefici e tossici senza destare sospetti, con lo scopo di controllare la popolazione Irlandese e impedire l’escalation di sentimenti anti-imperialisti.

La corona imperiale ha apostrofato queste idee come “menzogne ridicole create ad hoc per alimentare l’odio nei confronti del Governo Inglese”, ma la teoria della “peste alchemica” sta prendendo sempre più piede specialmente nelle fasce più ignoranti della popolazione, ed è uno dei punti principali della propaganda dell’ Armata di Liberazione Irlandese, la pericolosa associazione terroristica irlandese.

Grande Carestia delle Patate

Pax Victoriana TaveTheThrasher